Nasce Assoserre: associazione di categoria degli industriali

obiettivo il ricambio “generazionale” delle strutture esistenti e ormai vetuste e l’incentivazione della pratica del fuorisuolo

Il cambio generazionale fortemente auspicato in agricoltura unitamente alle possibilità oferte dalla Pac 14/20 non può che essere colto e indirizzare gli agricoltori verso il rinnovamento dei processi produttivi e delle attrezzature utili alla produzione. Con questo scopo è nata “Assoserre - associazione di categoria degli industriali di serre e coltivazione in fuorisuolo”. L’unione dei produttori di serre ha riscontrato da subito il favore da parte di alcune aziende di Marsala attive nella realizzazione di pali zincati e serre a tunnel tipiche dell’area produttiva del Trapanese e dell’Agrigentino mentre sulla fascia Ragusana è stato già dimostrato l’interesse verso la neonata associazione grazie alla sponsorizzazione dello “Speciale Serre” di Agrisicilia, che ha lo scopo di invogliare gli agricoltori a sostituire le vecchie strutture in legno con quelle nuove e più moderne. L’associazione ha sede presso il nuovo centro direzionale Ippary Valley che ospita gli ufci del Consorzio Promoter group in Contrada Boscopiano - via del Carrubbo, a due passi dalla fontana della Pace di Vittoria. Le attività previste a servizio degli associati saranno una segreteria condivisa, riunioni di formazione continua, supporto in vista dell’entrata in vigore della nuova Pac 2014/2020 e facilitazioni negli adempimenti burocratici verso la Pubblica Amministrazione regionale per la partecipazione ai bandi. Gli associati ad Assoserre potranno anche disporre in “outsourcing” di un ufcio di consulenza giuridica, commerciale sia in lingua italiana che straniera per facilitare i contattati con l’estero nonché una serie interessante di attività convegnistiche e di promozione dell’attività “del costruttore di serre”. La fascia costiera ragusana, zona della Sicilia in cui si concentra il più alto tasso di coltura protetta, presenta ancora moltissime strutture vetuste, realizzate in legno e plastica, pericolanti, pericolose per gli operatori e che mal si adattano al progresso imprenditoriale a cui tanto oggi miriamo. Il graduale impoverimento dei terreni, problema ben conosciuto dagli agricoltori, accelererà quanto prima l’introduzione di nuove possibilità e soluzioni per la coltivazione in ambiente protetto, tra queste un ruolo fondamentale avranno senza dubbio le pratiche del fuorisuolo. All’oferta di consulenza aziendale proposta dalla Ippary Valley si aggiungerà, inoltre, un supporto sul piano della comunicazione e promozione delle attività dei singoli soci. L’oferta integrata tra Ippary Valley e il mensile Agrisicilia, unico giornale di agricoltura professionale che opera nella nostra regione, potrà essere per gli associati un punto di riferimento sicuro per meglio calibrare le proprie decisioni industriali e contare su di una piattaforma di dialogo comune arricchita da una formazione manageriale continua per meglio afrontare le sfde del futuro. I potenziali soci saranno dunque i costruttori di serre, i rivenditori di materiali utili alla produzione agricola in ambiente protetto, i produttori e rivenditori di materiali per la copertura plastica, i produttori e rivenditori di supporti per la produzione in fuorisuolo nonché di tutte le attrezzature utili all’ irrigazione e al riscaldamento delle serre. Per associarsi basterà prendere contatti con la segreteria via email all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., mentre il primo incontro associativo è in calendario per venerdì 3 aprile 2015 a Vittoria. Coloro che non sono ancora soci potranno partecipare alla riunione di presentazione inviando una mail di richiesta di pre-adesione all’indirizzo di posta elettronica sopra citato.

condividi su